Il candidato ideale del Centro-destra

Gustavo Pensi è il candidato ideale del centro-destra. È giovane, è presentabile, è del tutto privo di passato, è incensurato, incontaminato, inattaccabile, è nuovo davvero. Infatti non lo conosce nessuno.

Parla bene, ha un tono di voce suadente, è moderato ma intransigente, si è laureato alla Bocconi e ha frequentato campus universitari negli States. Suona il pianoforte, fa sport sani, ha una dentatura perfetta.

Conosce sei lingue, ha una moglie, un bambino e un labrador che scopre i ladri prima che rubino.

Ha attitudine al comando sin da piccolo, da quando fu eletto alle primine capoclasse. Ha fatto volontariato, ha denunciato i falsi invalidi e i veri corrotti, non va a festini ma solo a teatro e a messa. E’ pulito, anche la sua auto è elettrica, non sporca. Ha le mani pulite, i piedi profumati, il culetto brilla per igiene e lucentezza.

Mangia sano, poco sesso, legge molto, passeggia nei boschi, aiuta gli anziani.

È di destra quanto basta, è di centro quanto occorre, è riformista quanto serve. Dosi giuste. E’ schivo, infatti nessuno lo conosce di persona. Ma non esiste, vi diranno, è solo un’invenzione mediatica; ma se è per questo pure Matteo Renzi è un fenomeno mediatico. E Obama non vinse tutto, dalla Casa Bianca al Nobel, solo come icona dei media, senza aver fatto nulla? E ora non si sta sgonfiando in video, come si addice ai fenomeni mediatici?

Noi votiamo Gustavo Pensi, e non ci importa che esista o meno; anzi se non esiste è meglio, non si farà i suoi interessi privati e non soffrirà di personalismi.

MV, Il Giornale 6 ottobre 2012

Ti potrebbero interessare

Il degrado dell’uomo in condominio Se volete conoscere la bestialità di un uomo, dovete vederlo in condominio. I peggiori screzi, sfregi e odii non sono in politica o al lavoro, ma covano nel condominio. È lì che dà...
L’abito non fa il Papa A Roma, alle spalle di casa mia, c'è un austero negozio che vende articoli religiosi, abiti talari, tiare e paramenti sacri. Ma da qualche tempo c'è un'inquietante vetrina con un c...
Un sonno a due facce per un letto a due piazze (22/08/2015) Un sonno a due facce per un letto a due piazze (22/08/2015)Mi sveglio e risale negli occhi una scena che vidi per anni. Rivedo mio padre e mia ma­dre dormire insieme.Mia madre dorm...
Condividi questo articolo
  • 354
  •  
  •  
  •  



Rispondi

  • Eventi

  • Facebook

  • Twitter

  • Canale Youtube