I tagliagole battuti da una battuta

Dopo la fase del terrore, la psicosi dell’Isis alle porte di Roma sta ripiegando su una catena di esorcismi. Il primo esorcismo si è diffuso con la notizia, peraltro prevedibile, che l’orribile strage dei 21 cristiani in riva al mare, vista e rivista in tutte le salse in tv, sarebbe in realtà un fotomontaggio.
Troppa differenza di statura tra vittime e carnefici, c’è sproporzione tra le figure e lo sfondo, pare finto il mare di sangue nella risacca. Che ci sia una regia televisiva con ampi ritocchi è verosimile; però, visti i precedenti, è liberatorio ma illusorio pensare che sia tutta una messinscena. Non è una fiction.

L’annuncio minaccioso che l’Isis è a sud di Roma ha prodotto, insieme col terrore, la voglia di esorcizzarlo con la risata. Giungono grottesche segnalazioni di avvistamenti a Roma sud, l’Isis imbottigliata nel traffico tra la Tuscolana e la Casilina, all’altezza della Ciociaria. C’è confusione di notizie, c’è chi dice che l’Isis è arrivato a Roma con una barcaccia fin dentro piazza di Spagna, tifando per il Feyesuud e ingabbiando sindaco e assessori. Circola poi la foto di uno che chiede agli amici “Ma poi sta Isis entro quando si deve pagare?”; gente già duramente colpita dall’Irap, dalla Tares e dall’Imu. E in una funesta gag un marito regala un abito arancione alla moglie, poi lui, vestito di nero, le propone due passi in riva al mare… Quel rito atroce di sangue – quei volti inermi e scoperti davanti all’oscenità della morte occulta e nera – ci ha sconvolto; perciò ci rifugiamo nel riso. 

24/02/2015

Ti potrebbero interessare

Il degrado dell’uomo in condominio Se volete conoscere la bestialità di un uomo, dovete vederlo in condominio. I peggiori screzi, sfregi e odii non sono in politica o al lavoro, ma covano nel condominio. È lì che dà...
L’abito non fa il Papa A Roma, alle spalle di casa mia, c'è un austero negozio che vende articoli religiosi, abiti talari, tiare e paramenti sacri. Ma da qualche tempo c'è un'inquietante vetrina con un c...
Un sonno a due facce per un letto a due piazze (22/08/2015) Un sonno a due facce per un letto a due piazze (22/08/2015)Mi sveglio e risale negli occhi una scena che vidi per anni. Rivedo mio padre e mia ma­dre dormire insieme.Mia madre dorm...
Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  



Rispondi