Stai visualizzando i contenuti con tag "salvini"

La Federazione è rimandata per avverse condizioni atmosferiche

Azzoppata da sondaggi, defezioni ed emorragie interne, la Federazione del centro-destra rallenta, frena, forse svanisce, comunque sarà rinviata. Resta comunque un segnale, un discorso interrotto. Ma a che serve, a chi serve una federazione del centro-destra? Se serve a rendere forte e coesa una coalizione che ha il progetto di governare l’Italia, allora è cosa [&hellip

La politica è sparita, c’è solo Crimi

La scomparsa della politica in Italia ha la faccia ignara e ignava di Vito Crimi. Lui è il reggente – o forse l’autoreggente, perché non se lo fila nessuno – del Movimento 5Stelle che nonostante tutto è in Parlamento il primo gruppo, ha la maggioranza relativa. E dunque, in un frangente come questo, dovrebbe essere [&hellip

Nani alle spalle dei giganti

Da una parte Andreotti e Fanfani, Moro e Craxi, La Malfa e Berlinguer, Almirante e Malagodi, Pannella e Spadolini. Dall’altra Berlusconi e Renzi, Grillo e Di Maio, Conte e Monti, Zingaretti e Gentiloni, Salvini e Meloni. Provate a paragonare alla fine di un ventennio cominciato nel duemila, dieci protagonisti della prima repubblica con dieci protagonisti [&hellip

La gente nel mondo chiede ordine

Tutti a ripetere: è la guerra dei popoli contro le élite, la gente comune contro i potenti, ecco il populismo, ecco il sovranismo che dilaga dappertutto. E invece si trascura un aspetto importante, decisivo, forse perfino più importante e più decisivo dell’altro, che emerge chiaramente nelle scelte politiche, elettorali e democratiche degli Stati Uniti e [&hellip

Chi di Rai ferisce, di Rai perisce

Non so come finirà la fiction sul presidente della Rai, se Foa resterà comunque alla guida, magari da consigliere anziano come accadde nel 2004 al berlusconiano Alberoni o se gli subentrerà Giampaolo Rossi, competente di rai e new media, in discontinuità con la precedente dominazione Rai e in sintonia con le idee di Foa. Forse [&hellip

Il nonno di Salvini

Se cercate le radici culturali e umorali del cattivismo di Matteo Salvini, ma anche del decisionismo e del sovranismo, dovete tornare con la mente e la memoria a quella specie di zio Drago degli Addams o di Nosferatu che fu il professor Gianfranco Miglio. Ve lo ricorderete, il burbero professore di Como, che fu per anni il teorico di [&hellip

Ma ora facciamoli provare

Di un governo dei grillini penso tutto il male possibile. Non hanno alcuna idea di cosa sia governare, alcuna esperienza, alcuna storia, alcuna cultura, alcuna preparazione, non vengono da alcuna selezione, hanno vaghe idee che non so se definirle più irrealizzabili o più dannose, hanno avuto finora un potenziale distruttivo, sfascista, senza nessuna capacità costruttiva [&hellip

Neutrale è una presa in giro

Ma dove sono, chi sono, da che pianeta provengono i membri di un Governo Neutrale? Conoscete voi allo stato attuale Garanti super partes riconosciuti dalle parti? Ma soprattutto da chi prenderebbe i voti per governare a tempo questo governo neutrale, se le due principali forze politiche, il 5 Stelle e la Lega, più Fratelli d’Italia, [&hellip

Non salvi, ma almeno Salvini…

L’Italia riparte da destra. Riparte da Salvini, che è diventato leader del centro-destra dopo aver svoltato a destra. Riparte da Trieste, dal Friuli e dal Molise. Come avevamo previsto, nel marasma generale e nell’assenza di prospettive e alleanze, questo è l’unico punto fermo da cui ripartire. Anche il voto in Friuli ha dimostrato che il [&hellip

Non alleatevi con i grillini

La tentazione è forte e le ragioni per rompere con Berlusconi ci sarebbero a valanga. Ma, Salvini, non compiere la sciocchezza di un’alleanza coi grillini. Non ti porterebbe da nessuna parte e non porterebbe l’Italia da nessuna parte. Saresti il socio di minoranza di un governo che di bello avrebbe solo il titolo, governo del [&hellip

Ripartire da Salvini

Spegnete la tv all’ora dei tg o perlomeno togliete il sonoro e domandatevi fuori dal minuetto inconcludente che vi propinano ogni giorno: ma in questa situazione qual è meglio per il mio Paese, io da che parte sto, chi reputo i miei rappresentanti, i punti fermi da cui ripartire, o perlomeno i punti meno fradici, [&hellip

Psicanalisi del voto

A sei giorni dal voto si è presentato in studio l’italiano medio, responsabile e vittima del verdetto elettorale insolubile, e si è steso sul lettino chiedendo un referto medico sulle molle psicologiche che lo hanno spinto a votare così, complice la legge elettorale. Gli è stato subito riscontrato un prima affezione cerebrale: l’elettore italiano vota [&hellip

Salvini è figlio vostro

Suvvia, non scandalizzatevi per quel che ha detto Matteo Salvini sull’Islam e che ieri ha ripetuto nonostante l’allarme mediatico-politico per le sue affermazioni. Non gridate all’incostituzionalità e allo choc, come fanno oggi molti giornali e ieri molti politici. La tesi di Salvini rispecchia in versione temperata quel che scriveva Oriana Fallaci, da molti di voi [&hellip

Tra i due litiganti la terza gode?

La gara tra Berlusconi e Salvini per la guida del centro-destra ecciterà le rispettive tifoserie ma disorienta e allontana il vasto elettorato potenziale di centro-destra. A spingere i due verso l’alleanza è l’odore della vittoria e il realismo dei numeri, ma a spingerli in direzione opposta c’è non solo l’indole dei due leader e il [&hellip

Il patto dei quarantenni

Ci siamo incartati. Dico noi Italia. Abbiamo demolito i capataz, abbiamo sfasciato il sistema bipolare, abbiamo generato un mostro a tre teste: la testa di Renzi, Grillo e di Berlusconi, più uno sciame di altre teste. Andiamo verso il voto sapendo che nessuno dei tre disporrà di una maggioranza per governare. E l’alternativa è secca: [&hellip

Le foto presenti su questo sito sono state in larga parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione non avranno che da segnalarlo a segreteria.veneziani@gmail.com e si provvederà alla rimozione.

© 2023 - Marcello Veneziani Privacy Policy