Nostalgia degli dei

Book Cover: Nostalgia degli dei

Per la prima volta collegati in una compiuta visione del mondo, Marcello Veneziani propone in Nostalgia degli dei i temi affrontati nell’arco di quarant’anni di studio e ricerca. Nel corso dei secoli, le divinità si sono fatte idee, principi fondamentali per la vita e per la morte, amore per ciò che è superiore, permanente e degno di venerazione. Oggi una società schiacciata su un presente assoluto, in cui nessuna differenza è accettata, sembra aver spazzato via anche gli ultimi limiti necessari alla loro sopravvivenza: il confine che protegge, il pudore che preserva, la fede che è amore per la Luce. Come in una galleria di gigantesche figure di marmo, l’autore osserva e racconta le dieci divinità che hanno fondato il pensiero e l’esistenza dell’uomo. E nel tracciarne i profili ne svela il senso recondito, la loro necessità fuor di metafora per ricominciare a «pensare anziché limitarci a funzionare» nella vita di tutti i giorni. Attingendo a una costellazione di pensatori che da Platone e Plotino passa per Vico e Nietzsche, fino ad arrivare a Florenskij ed Evola, nel suo lungo percorso di scrittore Veneziani conserva quella nostalgia del sacro che consente agli uomini di uscire dal loro mondo e dal loro tempo, di riconoscere i propri limiti e trascenderli, di trovare orizzonti, tutori e aperture oltre la caducità della nostra esistenza.

Anno di pubblicazione: 2019
Editore: Marsilio
Condividi questo articolo
  • 12
  •  
  •  
  •  



Rispondi

  • Eventi

  • Facebook

    ☑️ Ma quando ci sveglieremo da questa pagliacciata d’agosto, tra finti premier, finti dittatori e finti salvatori della democrazia? E noi che li prendiamo sul serio, facciamo le analisi, i ragionamenti, le previsioni. Ma qui siamo al teatrino dei pupi. In guardia fellone!

    ☑️ E il “tiranno” cadde al primo venticello d’agosto. Così scoprimmo che vivevamo sotto un regime twittatoriale...

    ☑️ E nacque l’asse #Bibbiano-#Bibbona, benedetto dai Babbioni della Repubblica. Ora si aspetta #Berlusconi per chiudere il circolo (vizioso). Tutti dentro eccetto uno, il popolo italiano.
    ... EspandiRiduci

    Leggi su Facebook
  • Twitter

  • Canale Youtube