Articoli

Alla riscoperta della Tradizione

Se cercate un riparo dall’orgia dei commenti elettorali, dalle maratone televisive e dalle full immersion europatiche, aggravate dall’imminente g7 che avremo in casa, in Puglia, tra domani e dopodomani, cercatevi una stanza chiusa ma ariosa, con una finestra sul mondo e sul passato, e pensate a una cosa che dista anni luce dal convulso, infinito [&hellip

San Berlinguer, il comunista

Quarant’anni fa come oggi moriva Enrico Berlinguer e la sua santificazione postuma dura ancora. A scanso di equivoci, diciamo prima di tutto una cosa, a chi tende a scordarlo: Berlinguer rimase sempre comunista, fino alla fine. Non liberal, non progressista, comunista. E non “parlava al futuro” come scriveva domenica il Corriere della sera e il [&hellip

Se questa Europa non vi piace…

Il delitto Matteotti e lo sbarco in Normandia sono stati i principali argomenti usati per le elezioni europee contro la destra nazionalista e sovranista, nazifascista e putiniana. Argomenti, come si vede, di stretta attualità e di grande pertinenza, che toccano davvero i veri problemi d’oggi, la minaccia di una guerra mondiale, i disagi degli europei [&hellip

Papa Francesco II

Habemus papam Francesco II. È subentrato al suo omonimo predecessore e spiazza un po’ tutti, in particolare coloro che amavano e coloro che detestavano il papa di prima. E’ decisamente contro l’aborto, che definisce senza mezzi termini un omicidio, è fortemente impegnato nella difesa della famiglia e della natività, condanna l’eutanasia, gli uteri in affitto [&hellip

Matteotti oltre i santini

Da qualche tempo la storia non esiste più, solo Vittime & Santini. O a rovescio Demoni & Carnefici. Mi sarò distratto, ma nel diluvio agiografico per il centenario dell’assassinio di Giacomo Matteotti, non ho letto ricostruzioni storiche basate su ricerche storiografiche. Solo narrazioni didattiche, il Bene e il Male Assoluto. Facciamo una premessa, che sarebbe [&hellip

Il segreto antico del miracolo italiano

Il vero miracolo italiano non è il boom economico tra gli anni cinquanta e gli anni sessanta del secolo scorso, l’epoca dei boomers e dello sviluppo straordinario di un Paese passato da agricolo e premoderno a industriale e avanzato; invaso dalle fiat e dai frigoriferi, dell’immigrazione a Torino, Milano e Roma, pervaso dalla fiducia e [&hellip

Kafka, un grande ma cattivo maestro

E se Franz Kafka fosse un cattivo maestro? Se la sua opera, pur grandiosa, avesse contribuito a rendere il mondo più disperato e cupo, più desolato, prigioniero del suo vuoto e del suo niente?  Ieri è stato il centenario della sua morte e sul grande scrittore boemo da mesi è un diluvio ininterrotto di pubblicazioni [&hellip

​​Contro l’Unione europea per il bene dell’Europa

Sono contro l’Europa perché è contro l’Europa. Come, in che senso? Nel senso che il peggior nemico dell’Europa, degli europei e delle nazioni europee è oggi l’Unione Europea. Gioca contro se stessa e fa di tutto per farsi del male, sfigurarsi e sfigurare. Scherza col fuoco della guerra mondiale. Non genera integrazione europea, ma dis-integrazione [&hellip

2 giugno, perché uniti, perché divisi

Nel giorno del suo compleanno repubblicano, una nazione civile e democratica, dove libertà fa rima con dignità, dovrebbe avere in mente soprattutto una cosa: l’amor patrio è il primo valore condiviso di una comunità nazionale e come tale va preservato e alimentato. Ma è anche il luogo in cui, legittimamente, si distinguono e si divaricano [&hellip

​​Lo sciopero degli Scrittori contro la melonicrazia

E così la Scuola serale di Francoforte è scesa in sciopero contro il governo Meloni. Capitanati da Roberto Saviano, martire virtuale da sempre, Antonio Scurati, martire venerato di una mezza, maldestra censura in tv, Sandro Veronesi e altri, il partito degli Intellettuali ha dichiarato guerra aperta al tremendo regime che prende a melonate i libri, [&hellip

Chesterton, il riso fa buon santo 

Il 29 maggio di 150 anni fa nasceva a Kensington Gilbert Keith Chesterton, scrittore cattolico e conservatore dalla prosa lieve e giocosa e la corporatura opulenta. Ebbe una vita a suo dire “immeritatamente felice”, sosteneva che la fede del futuro poggerà su una forma più sottile di umorismo. Venne citato da Papa Ratzinger per una sua [&hellip

Marchesi tra il futile e il dilettevole

Marcello Marchesi è l’anello di congiunzione tra la letteratura e lo spettacolo, tra satira e comicità tramite l’umorismo. Marchesi è il ponte tra Flaiano e Totò, tra Achille Campanile e Walter Chiari, tra Leo Longanesi e Paolo Villaggio. Dopo decenni di silenzio dalla sua morte, nel 1978, ora riaffiora perché sono stati ripubblicati due suoi [&hellip

Dante espulso dalla scuola per non offendere gli islamici

Da tempo giravano intorno, colpivano nei paraggi, cancellavano Chaucher e Shakespeare, Manzoni e Verdi. Ora arriviamo al Vertice, al Sommo Poeta, al Paradiso mandato diritto all’Inferno. Dico di Dante Alighieri, censurato in una scuola di Treviso. Un solerte professore, di quelli che purtroppo non mancano nella scuola italiana, un perfetto integrato (stavo usando un altro [&hellip

​La censura secondo Montanelli

In tema di censura sono latore di un messaggio postumo di Indro Montanelli alla Sinistra Indignata. Rifiutandosi di unirsi ai comunisti nella lotta contro la censura scrive: “Onestamente non ci sentiamo di combatterla a fianco di gente che quotidianamente si appella alla coscienza nostra senza mai mostrarci quella sua e che anzi si ricorda di [&hellip

Ricordando il 24 maggio

Quando ero bambino il 24 maggio era festa a scuola, e la mia scuola elementare era in via XXIV maggio. Sapevamo pure l’inno dedicato a quella data. Eravamo ancora un paese, una nazione, con una memoria storica comune, festosa e dolorosa. Il 24 maggio del 1915 l’Italia entrò nella prima guerra mondiale. Un evento che [&hellip

Le foto presenti su questo sito sono state in larga parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione non avranno che da segnalarlo a segreteria.veneziani@gmail.com e si provvederà alla rimozione.

© 2023 - Marcello Veneziani Privacy Policy