Crimini disumani contro l’umanità

Nell’orrore del pilota bruciato vivo in una gabbia si allineano in modo diabolico tre fattori: il fanatismo arcaico e tribale che abusa del nome di Dio, l’ideologia e la pratica moderna del Terrore che riduce gli uomini a segni, messaggi e categorie, il videogame con televoto che riduce la realtà a un gioco on line.

L’uso pessimo della religione, della storia e della tecnologia uniti contro l’umano, la vita e la realtà. Non chiamatelo perciò medioevo, perché la gente non bruciava solo nei roghi dell’inquisizione; bruciava anche nelle moderne rivoluzioni del Terrore e poi del Novecento, nelle guerre civili e mondiali, nei campi di sterminio e nei gulag, nelle città di Hiroshima e Dresda, per non dire di quanti sono arsi vivi dalla droga o dalla mafia. Qui di nuovo c’è l’esibizione in video dell’orrore e c’è una guerra unilaterale, che colpisce anche chi non è in guerra. Ma non è una novità lo sterminio degli innocenti, il processo e la condanna a furor di popolo, ora ribattezzato rete, la riduzione della persona a ostaggio e simbolo anche innocente del Male e della Colpa.

Insomma, non capiremo l’orrore se continueremo a ricacciarlo lontano, nel passato. La violenza, purtroppo, abita dentro l’uomo e si serve di antiche religioni, vecchie ideologie e nuove tecnologie. La violenza va compresa non per essere giustificata; al contrario, per essere meglio combattuta. Non è un modo per accusare l’intera umanità dei crimini contro se stessa. Il crimine ha tante cause ma ha sempre un criminale. Da eliminare.

Ti potrebbero interessare

Il degrado dell’uomo in condominio Se volete conoscere la bestialità di un uomo, dovete vederlo in condominio. I peggiori screzi, sfregi e odii non sono in politica o al lavoro, ma covano nel condominio. È lì che dà...
L’abito non fa il Papa A Roma, alle spalle di casa mia, c'è un austero negozio che vende articoli religiosi, abiti talari, tiare e paramenti sacri. Ma da qualche tempo c'è un'inquietante vetrina con un c...
Un sonno a due facce per un letto a due piazze (22/08/2015) Un sonno a due facce per un letto a due piazze (22/08/2015)Mi sveglio e risale negli occhi una scena che vidi per anni. Rivedo mio padre e mia ma­dre dormire insieme.Mia madre dorm...
Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  



Rispondi